Home Page by K2 Home Page by JSN PageBuilder
Items filtered by date: Aprile 2016

Un numero senza precedenti di Paesi ha dichiarato che intende firmare l’Accordo di Parigi sul clima

nel corso della cerimonia di alto livello presso la sede delle Nazioni Unite di New York, il 22 aprile 2016, che in tutto il mondo è anche l’Earth Day, la Giornata della Terra.

“Il numero di Paesi che hanno già manifestato la volontà di partecipare e firmare l’Accordo di Parigi il 22 aprile è adesso salito a 155″, ha dichiarato il portavoce del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Farhan Haq, in conferenza stampa.
Parteciperanno all’evento il Presidente francese Francois Hollande, Segolene Royal, Presidente della COP21, e il Segretario Esecutivo UNFCCC, Christiana Figueres.

L’approvazione dell’Accordo di Parigi
Sulla base dell’art.21 dell’Accordo di Parigi, perché l’accordo entri in vigore è necessario che...

Leggi tutto su http://www.cmcc.it Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici

Published in Cambiamenti climatici

La Coalizione Italiana per il Clima torna in campo, dopo la breve e intensa campagna referendaria.

Venerdì 22 aprile a New York ci sarà la cerimonia ufficiale che ratificherà l’Accordo sul clima raggiunto a Parigi. Molti di noi hanno previsto iniziative varie per il 22 aprile e per il 23 e 24 aprile, l’invito è di dedicarle al clima e di comunicarcele per dargli visibilità nazionale. La campagna referendaria, in poche settimane, ci ha permesso di imporre nel dibattito pubblico le scelte energetiche e le politiche che dovremo fare per combattere nel concreto i cambiamenti climatici, superando le fonti fossili e perseguendo nel concreto la prospettiva di un modello diffuso di sviluppo sostenibile ambientale e sociale.  La consapevolezza nel nostro paese è aumentata, ora siamo di più, più uniti e più forti.

A Roma stiamo organizzando per venerdì 22 aprile davanti Piazza Montecitorio un’edizione straordinaria  di “Che clima che fa!” che metterà a confronto Dott. Renzi e Mister Oil sulle nostre proposte a favore del clima. L’appuntamento per i partecipanti è alle 10,30, per la stampa è alle 11,30.

Siamo tutti consapevoli che l’accordo, pur indicando la direzione di marcia verso un futuro libero dai fossili, non contiene impegni e strumenti stringenti ed efficaci per centrare l’obiettivo di mantenere l’aumento della temperatura ben al di sotto dei 2°C.

Lo strumento più efficace che abbiamo noi è la sensibilizzazione e la mobilitazione della società civile. Come ci siamo già detti dopo le affollate marce per il clima del 29 novembre scorso “Possiamo farcela se sapremo agire diffusamente nei territori, moltiplicare le buone pratiche in ogni settore e luogo, incidere nelle scelte politiche ed economiche, negli stili di vita e di consumo di ognuno, nella diffusione dei saperi per diminuire le emissioni di gas serra, cambiare il modello economico, fare pace con la Terra e fra persone”.  Il fine settimana 22-24 aprile è un’altra bella occasione per farci sentire e fare.

Published in Cambiamenti climatici

Cerca nel sito

Chi è online

Abbiamo 474 visitatori e nessun utente online

Login

Vai all'inizio della pagina